Logo BackgroundDecorative Background Logo.

31 alimenti per depurare e disintossicare il corpo

Disintossicare il corpo

Ciclicamente è importante depurare e disintossicare il corpo dalle conseguenze di eccessi alimentari e cattive abitudini ed è possibile farlo grazie a alimenti e erbe presenti in natura.

La prima regola è quella di bere molti liquidi, acqua o tisane non zuccherate, e limitare molto caffè, alcool, bevande gassate e zuccherate.

Immagine d'informazione

L'alimentazione, ovviamente, corre in nostro soccorso, basta preferire cibi ricchi di acqua, antiossidanti, vitamine e, più in generale, una dieta ricca di fibre. Meglio limitare il consumo di carne in generale, preferendo la carne bianca a quella rossa, aumentare il consumo di pesce preferendo quello azzurro, ricco di omega 3 e, naturalmente, tanta frutta e verdura.
I legumi sono una fonte importante di proteine vegetali e i cereali sono da scegliere integrali.
Un'attenzione particolare va data ai tipi di cottura: sì al vapore, al forno, ai cibi lessati o sbollentati e no a fritti e cibi particolarmente grassi o dalle preparazioni e cotture elaborate.

Anche le spezie e le erbe aromatiche favoriscono l'eliminazione delle tossine e la depurazione; cannella, origano, cumino, pepe nero, rosmarino, curcuma, zenzero e finocchio sono quelle da avere sempre in dispensa e da usare per insaporire molte pietanze.

Frutta, legumi e verdure apportano la giusta quantità di fibre che sono essenziali per ripulire quotidianamente l'intestino.
Cavolo, verza, cavolfiore, cavolini di Bruxelles, cime di rapa e broccoli sono ricche di vitamine e di composti fitochimici disintossicano dalle tossine in generale; per liberarci dai metalli pesanti, tossine e inquinati, invece, dobbiamo introdurre quotidianamente nel nostro schema alimentare la lattuga, il sedano, la bieta, gli spinaci e la cicoria che, con le loro vitamine, minerali e clorofilla, disintossicano il nostro organismo.

Quali sono gli alimenti per disintossicare il corpo

Vediamo nel dettaglio quali sono gli alimenti ad alto potere disintossicante e perché.

Acqua: il primo degli alimenti disintossicanti sembra banale ma è l'acqua. L'acqua è infatti essenziale sia per mantenere il cervello idratato e funzionante ma anche per eliminare le tossine dal corpo depurando il fegato; la dose ideale è di almeno due litri al giorno, circa 8 bicchieri. Nella scelta è importante preferire quelle preferendo quelle ricche di sali minerali e magnesio che depurano l’organismo.

Disintossicare il corpo con l'acqua

Mela: la pectina contenuta nelle mele aumenta la motilità intestinale e favorisce la pulizia dell'intestino. Tra le varietà di mele, la verde è quella che aiuta di più a disintossicare il corpo e ha anche poche calorie.

Frutti di bosco: i frutti di bosco sono molto utili a prevenire le infezioni delle vie urinarie e grazie alla vitamina C, alle antocianine e agli acidi organici contenuti prevalentemente nei mirtilli, accelerano il processo di disintossicazione del fegato.

Pompelmo: il pompelmo aiuta a purificare l'apparato digerente e a eliminare i radicali liberi. È ottimo perché rico di calcio, retinolo e vitamina C.

Limone: come tutti gli agrumi, ha elevati livelli di vitamina C, essenziale per catturare le sostanze tossiche che vengono poi eliminate con l'urina.
Il succo di limone aiuta il deflusso della bile favorendo la digestione e, diluito in un po' d'acqua e bevuto la mattina a digiuno, depura il fegato.
Ripristina, inoltre, anche l'equilibrio acido-base, di tutto l'organismo. Va evitato se si soffre di reflusso gastrico, ulcera o gastrite.

Disintossicare il corpo con il limone

Avocado: acidi grassi omega-3 e antiossidanti sono le sostanze più importanti contenute nell'avocado, aiutano infatti a disintossicare il corpo combattendo i radicali liberi e eliminando tutte le tossine.

Melograno: ogni piccolo seme di melograno è ricco di antiossidanti-flavonoidi, vitamine e ferro. Queste sostante sono molto importanti per supportare il sangue nel trasporto di ossigeno a ogni cellula del corpo.

Aglio: è ricco di zolfo ed è uno degli antibiotici naturali più potenti. Migliora la circolazione sanguigna ma soprattutto stimola la produzione di enzimi disintossicanti da parte del fegato. Lo zolfo si rivela ottimo per disintossicare il corpo in quanto agevola il processo che scioglie e metabolizza i grassi grazie al processo chiamato solfatazione.

Tarassaco: la tarassacina contenuta nelle sue foglie è responsabile dell'azione stimolante per il fegato. Oltre alla tarassacina, le foglie di tarassaco contengono molti sali minerali e vitamine e è da sempre, anche nella medicina orientale, considerato diuretico e decongestionante.

Ortica: nella classifica degli alimenti più disintossicanti, l'ortica è sicuramente ai primi posti. Con le sue numerose proprietà diuretiche, favorisce l'eliminazione delle tossine e ha anche un effetto antinfiammatorio sugli organi.

Bardana: depura il sangue con le sue proprietà diuretiche, antibatteriche e antifungine. Viene spesso utilizzata in preparazioni o tisane che mirano ad aiutare chi soffre di problemi digestivi.

Crescione: ricco di vitamina B1, B2, B6, C, ed E, minerali come il manganese, il potassio e il carotene è un potente agente detergente che migliora la digestione e nutre la pelle. Se questo, inoltre, non bastasse, è anche una importante fonte di iodio.

Dente di leone: oltre ad avere anch'esso proprietà diuretiche, è un fiore ritenuto tonico per il fegato.
Contiene vitamine C, D, A e zinco, ferro e potassio, importantissimi per il corretto funzionamento dei reni.

Songino: spesso usato come contorno, è un'a'ottima varietà di insalata ricca di vitamine A, B e C. Stimola l’intestino depurandolo e aiuta ad eliminare le tossine.

Asparago: contiene molta acqua e asparagina e, per questo, ha un alto potere diuretico che aiuta a eliminare le tossine.
Ottimo per le donne in gravidanza perché ricchissimo di acido folico, vitamine del gruppo B e sali minerali è anche molto povero di calorie ma contiene molte fibre, sempre utilissime nella stimolazione della motilità intestinale.
Essendo però ricco di acido urico, non ha un effetto benefico per chi soffre di calcolosi renale.

Carciofo: ricco di potassio, ferro, magnesio, acido folico e cinerina, anche il carciofo favorisce la diuresi. Queste sostanze benefiche aiutano le cellule del fegato a rigenerarsi. Se consumato crudo (o quasi) elimina la sensazione di pesantezza di stomaco.

Disintossicare il corpo con la barbabietola

Barbabietola: verdura alleata non solo per disintossicare il corpo in generale ma, in particolare, grazie a betaina e pectina, protegge il fegato e tutto l'apparato digerente.
Le saponine che contiene, effettuano un’ azione depurativa e sgrassante. Il suo consumo ideale è sia bollita e condita con olio e prezzemolo ma anche sotto forma di centrifugato.

Cipolla: ha una percentuale di acqua pari al 92% e, il resto, è composto da sali minerali, antiossidanti, fibre e un basso contenuto calorico.
Per chi soffre di pressione alta è molto utile per diminuire la pressione arteriosa. Inoltre ha proprietà digestive e ipoglicemizzanti; aumenta la secrezione gastrica e biliare; diminuisce i valori di colesterolo.
Anche la cipolla però, è controindicata per chi soffre di gastrite.

Finocchio: l'effetto diuretico del finocchio è molto noto, così come il suo alto contenuto di fibre. Riduce il gonfiore addominale ed è molto versatile sia come contorno che come condimento per ripieni o pasta.

Avena: ha un alto potere saziante ed è ricca di proteine, spesso per questo, infatti, viene utilizzata nei regimi ipocalorici. Stimolando il metabolismo è ottima sia a colazione che come integrazione per minestre e vellutate di verdure.

Cavolo: anche il cavolo, contenendo zolfo, si rivela essenziale per l'eliminazione delle tossine e per disintossicare il corpo.
Molto efficace per neutralizzare l'effetto tossico di pesticidi, residui di farmaci, smog e metalli pesanti.

Broccoli: contengono moli antiossidanti, vitamina C e zolfo. Inoltre i broccoli contengono alcuni enzimi che supportano l'apparato digerente e, insieme allo zolfo, consentono un’azione disintossicante particolarmente efficace nei confronti del fegato.

Zenzero: aiuta la digestione, combatte la nausea, aiuta a eliminare impurità e tossine dallo stomaco e apporta un effetto antiossidante.

Semi di lino: molto ricchi di fibre, ottimi per chi soffre di stitichezza perché stimolano la pulizia dell'intestino eliminando il cibo non digerito e le tossine accumulate. Ottimi in aggiunta a frullati, insalate e yogurt.

Coriandolo: ottimo alleato per combattere lo smog e l'inquinamento. Le sue foglie, infatti, favoriscono l’eliminazione dei metalli pesanti (piombo, mercurio) accumulati nel lungo periodo anche attraverso il consumo di cibi contaminati.
I suoi semi favoriscono la digestione e mantengono bassi i livelli di colesterolo cattivo. Da usare come condimento di insalate e verdure cotte.

Curcuma: grazie al suo alto potere antiossidante e antinfiammatorio viene spesso usata nelle tisane per prevenire i malanni di stagione. Aiuta il fegato nell’eliminazione delle tossine e nel mantenere inalterata la sua funzionalità.

Tè verde: è una delle bevande più ricche di antiossidanti (catechine). Perfetto per combattere i radicali liberi, disintossicare il corpo dalle sostanze tossiche e stimolare il sistema linfatico.

Bacche di Acai: grandissima fonte di antiossidanti. Perfette nelle insalate ma anche come spezza fame insieme alla frutta secca.

Bacche secche del Goji: un potente integratore naturale di vitamine, ferro e beta carotene.

Mandorla brasiliana: come tutta la frutta secca, la mandorla brasiliana, in particolare però, è una importante fonte di selenio. Ricca di vitamina E, rame, magnesio, manganese, potassio, calcio e ferro, essenziali per un sano funzionamento del corpo.

Yogurt naturale (non dolcificato): utile per l'intestino, con azioni protettive, disintossicanti, antinfiammatorie contribuisce alla salute della flora batterica gastrointestinale e a disintossicare il corpo. Pur essendo ricavato dal latte, ha un ridotto contenuto di lattosio.